Nataša Makovec
07. 01. 2021

Luoghi magici di Kranjska Gora

Una passeggiata attraverso quattro luoghi magici nella destinazione Kranjska Gora, dove la tradizione del passato si intreccia con il presente.

L’Avvento è il periodo più magico dell’anno. Le strade sono decorate a festa, migliaia di luci sono accese ovunque e ogni domenica accendiamo una nuova candela sulle nostre corone dell’Avvento.

Nel Villaggio Alpino, nel centro di Kranjska Gora, i venditori locali vi aspettano con prodotti divini realizzati con materiali naturali e prelibatezze provenienti dalle fattorie locali. Se siete appassionati di formaggi o carni slovene fatte in casa, potete trovare il vostro negozio proprio lì. I ristoratori locali hanno ampliato i loro servizi e preparano anche tè o cioccolata calda in piazza. L’accensione delle luci dell’Avvento avrà luogo il 26.11.2022 alle ore 18.00 con un discorso festoso del sindaco di Kranjska Gora e un concerto del gruppo sloveno a cappella Bassless, rinomato e premiato a livello internazionale. Poi, ogni sabato fino a Natale, nel Villaggio alpino si potranno ascoltare l’indimenticabile cantautore Ditka, i Kvatropirci, delizia vocale, e gli Ekvorna, dalle tinte rock. L’anno si concluderà in compagnia dell’ensemble più famoso della Slovenia, il Saša Avsenika Ensemble.

Migliaia di luci invitano anche a passeggiare nel magico Giardino Viharnik di Mojstrana, gestito da molti anni da Stane Brus, un abitante del luogo. Nel giardino si trovano una casa di legno fiabesca e un bivacco di legno, quest’ultimo ospita un presepe di montagna con una storia molto speciale da raccontare. I presepi sono stati progettati dall’autore per assomigliare alla vita di un tempo a Mojstrana.
Nelle piazze del comune si trovano diversi abeti rossi, o drəvésc o drəvéščkov come vengono chiamati in Gorenjska. I rami di abete e di sempreverde simboleggiano la forza vitale e l’eternità, sottolineando ulteriormente il messaggio natalizio. L’erezione di alberi di Natale era un’usanza relativamente sconosciuta in Carniola: la maggior parte degli alberi veniva eretta nelle case di ufficiali e funzionari tedeschi. Il primo albero di Natale pubblico fu eretto sul ponte Zmajski Most di Lubiana solo nel 1845.

Un’usanza molto più antica in Slovenia è quella del presepe. Questi furono eretti per la prima volta nella chiesa gesuita di San Giacomo a Lubiana nel 1644. All’inizio erano collocati solo nelle chiese, ma solo un secolo dopo cominciarono a essere collocati nelle case, prima nelle case borghesi e poi anche nelle case delle zone rurali. Poco più di un decennio fa, il Presepe vivente ha fatto la sua comparsa. L’idea di una rappresentazione teatrale con la storia natalizia del Presepe vivente di ghiaccio è stata sviluppata da Pavel Skumavc, residente del luogo. La particolarità di queste rappresentazioni è che l’intero luogo in cui si svolgono, la Gola di Mlačca, è ricoperto di ghiaccio. Quest’anno non ci sarà lo spettacolo del Presepe vivente, ma la Gola di Mlačca è già ricoperta di ghiaccio. Quest’anno, grazie alle temperature rigide e alla neve, Pavel ha creato un vero e proprio regno di ghiaccio. Il riflesso delle luci nel ghiaccio crea un’atmosfera mistica e magica nella gola, dove ogni visitatore può diventare per un attimo il re o la regina del Regno di ghiaccio. Se le temperature sono adatte, il Regno di ghiaccio sarà aperto al pubblico a partire dal 15 dicembre.

Il Jasna Chalet Resort ha creato un’atmosfera unica collocando diversi alberi e sempreverdi a Jasna. Con l’obiettivo di preservare l’antica tradizione ancestrale per i nostri posteri. Con particolare attenzione all’architettura del paesaggio, seguendo il “gartlc” sloveno, il cosiddetto “giardino dei contadini” davanti alla casa, tipico della nostra zona, hanno collocato sulla riva del lago di Jasna un albero di Jerebika che, secondo la tradizione, è il guardiano della porta del mondo spirituale contro ogni male. Nei dintorni del Jasna Chalet Resort è possibile conoscere il fico d’India o albero di Dio. Nel cristianesimo, le punte delle foglie rappresentano la Passione di Cristo e i frutti rossi i doni dei Santi Re Magi. In seguito il fico d’India è diventato un simbolo di prosperità e soddisfazione nel nuovo anno. Ed è quello che vi auguriamo nel prossimo anno di abbondanza!

Felice e sano 2023!

Commenti (0)

Commenti

Scrivi un commento

Circa l'autore

Nataša Makovec

Turistični informator v Turizmu Kranjska Gora.

Leggi altre storie

Storie

Le fiabe vivono ancora qui, di cui si possono trovare tracce ad ogni angolo.

Tutte le storie
5 cose da non perdere a Kranjska Gora, colorata d'autunno

5 cose da non perdere a Kranjska Gora, colorata d'autunno

Le giornate si accorciano e le notti si allungano. Siamo già entrati in autunno, con le cime delle montagne più alte già coperte di neve e le temperature mattutine nelle valli che scendono già sotto lo zero. Abbiamo raccolto alcune delle cose che potete fare in autunno nella vostra destinazione.

Giornata mondiale delle api e un'area picnic per le api

Giornata mondiale delle api e un'area picnic per le api

La quarta giornata mondiale delle api si svolge quest'anno alla luce di un appello speciale a non falciare aree pubbliche e prati intorno alle case a causa del gelo, che ha gravemente colpito gli alberi da frutto. Anche la destinazione Kranjska Gora si è unita a questo appello.

5 idee su cosa fare a Kranjska Gora quando piove

5 idee su cosa fare a Kranjska Gora quando piove

5 consigli su cosa fare in caso di maltempo a Kranjska Gora.

9 modi per visitare Kranjska Gora durante un'epidemia

9 modi per visitare Kranjska Gora durante un'epidemia

Per non perderti troppo Kranjska Gora durante l'epidemia, ti offriamo 9 idee su come sentirti in vacanza nei nostri luoghi sotto il Triglav.

Hit estiva: sentiero escursionistico Juliana Trail

Hit estiva: sentiero escursionistico Juliana Trail

A rispettosa distanza e ai piedi dell'Očak, il sentiero vi condurrà lungo il confine delle Alpi Giulie e del Parco nazionale del Triglav.

Una vocazione che ha cambiato per sempre la vita a Kranjska Gora

Una vocazione che ha cambiato per sempre la vita a Kranjska Gora

"Uniamoci e lavoriamo insieme per la prosperità di Kranjska Gora, per elevare e migliorare il traffico, per abbellire il luogo e per facilitare la comunicazione con gli stranieri!"

Meta Hrovat:

Meta Hrovat: "Sono contento che la vita mi abbia portato dove sono ora"!

Una donna locale di Podkoren e la sciatrice alpina slovena Meta Hrovat parla apertamente dei cambiamenti durante l'epidemia, del ritmo competitivo, dei preparativi per nuove competizioni e di se stessa e della sua vita di sciatrice di alto livello.

Approfittate della giornata in montagna: piaceri della roccia in un idilliaco villaggio sotto il Triglav

Approfittate della giornata in montagna: piaceri della roccia in un idilliaco villaggio sotto il Triglav

Approfittare della giornata per la montagna non è mai una cattiva decisione.

Quando la morte bianca taglia

Quando la morte bianca taglia

Le valanghe si sono spesso verificate nella zona di Mojstrovka e altre cime che si innalzano sopra Vršiška cesta durante le abbondanti nevicate.

La storia di un uomo che ha detto NO!

La storia di un uomo che ha detto NO!

Riviviamo il ricordo di un uomo che ha osato opporsi alle autorità!

Trova un alloggio

Alloggio
Campeggi
Campeggi
Alberghi
Alberghi
Appartamenti
Appartamenti
Ostelli
Ostelli
Agroturismi
Agroturismi

Che cosa sta cercando?

Cerca